Sessioni di coaching personalizzate, one-to-one e per piccoli gruppi, con esercitazioni di rilassamento in acque termali

hotel millepini la-piscina-esterna-alSessioni di coaching personalizzato, con approfondimenti ed esercitazioni di Bioenergetica e Training Mentale in acque termali

Prossime date e disponibilità: venerdì 24 Gennaio, domenica 26 Gennaio, Montegrotto Terme (PD), in acque termali naturali, interne ed esterne.

Sessioni di durata di 2h (parte di colloquio e parte di training bioenergetico)

E’ indispensabile un contatto preliminare tramite il seguente form

[contact-form subject='[Studiotrevisani%26#039;s Weblog’][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Cognome’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Cellulare per contatto’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Tipo di attività richiesta’ type=’select’ required=’1′ options=’Coaching Personalizzato One-to-One,Coaching per Gruppi Aziendali,’/][contact-field label=’Ambito di interesse personale’ type=’select’ required=’1′ options=’Coaching Sportivo,Business Coaching / Coaching Manageriale,LifeCoaching’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Website’ type=’url’/][contact-field label=’Comment’ type=’textarea’ required=’1’/][/contact-form]

Corsi di Formazione “In House” in “Psicologia del Marketing e Comunicazione: Tecniche e Pratiche di Creatività Aziendale e Strategic Selling”

Big-colorscopertina-alm2Corsi di Formazione “In House” in “Psicologia del Marketing e Comunicazione: Tecniche e Pratiche di Creatività Aziendale e Strategic Selling”
Ispirato alle ricerche sulla “Psicologia di Marketing e Comunicazione” esposte nel volume omonimo edito da Franco Angeli, Milano.

  • Obiettivi: il seminario tratta i temi della Psicologia del Cliente, Psicologia del Miglioramento di Prodotto e di Servizio, Creatività di Prodotto, Creatività Comunicativa, Strategia di Vendita e Comunicazione “Centrata sul Cliente”.
  • Quando: 1 Giornata di lavoro
  • Dove. Presso l’azienda richiesta, su richiesta specifica
  • Come: attività svolta in aula didattica. Abbigliamento: informale o business-casual.
  • Costo:  A preventivo. Include attestato di partecipazione e materiale didattico in pdf

Speciale per:

  • Agenzie Pubblicitarie
  • Progettisti del Miglioramento in azienda
  • Responsabili qualità attenti al fronte della Percezione della Qualità
  • Account
  • Creativi
  • Sales
  • Area Manager
  • Key Account

Unicità: Corso realizzato direttamente dall’autore del volume, dott. Daniele Trevisani, senza mediazione alcuna da parte di Agenzie e intermediari.

Beneficio e Vantaggio: accesso diretto alla fonte della conoscenza più avanzata sulla materia, e alle nuove ricerche ancora non pubblicate e inedite, fonte di vantaggio competitivo e anticipazione sulle strategie della concorrenza.

Alcuni dei temi trattati

  • Psicologia della Percezione
  • Gestalt e Comunicazione del Prodotto
  • Customer Dreams
  • Semiotica
  • Semantica
  • Semiolinguistica
  • Analisi della Conversazione
  • Storytelling
  • Psicologia del Profondo
  • Psicologia degli Archetipi
  • Vissuto Personale del Prodotto
  • Blueprint relazionale
  • Comunicazione Olistica
  • Comunicazione “centrata sul cliente”
  • Iperprofilazione
  • Customer Centric Sales & Communications

[contact-form subject='[Studiotrevisani%26#039;s Weblog’][contact-field label=’Name’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Website’ type=’url’ required=’1’/][contact-field label=’Comment’ type=’textarea’ required=’1’/][/contact-form]

Workshop di Formazione Aziendale e Personale “Intelligenze Fluide: Intelligenze Multiple e Intelligenza Emotiva”

percezione Workshop di Formazione Aziendale e Personale “Intelligenze Fluide: Intelligenze Multiple e Intelligenza Emotiva”

Intelligenze Multiple, Intelligenze Emotive, Problem Solving, Fluidità Mentale.

  • Obiettivi: ampliare la gamma delle conoscenze sulle intelligenze umane, per l’applicazione sulla Crescita Personale, la leadership, il Problem Solving, con tecniche di formazione attiva ed esperienziale, esercitazioni pratiche e interazione su casi reali
  • Quando: 1 Giornata di lavoro, il 7 Febbraio – Orario h 10.00 – 17.30 (registrazione dalle ore 9.30)
  • Dove. Montegrotto Terme (PD) presso Hotel convenzionato. La sede viene comunicata direttamente agli iscritti.
  • Come: attività svolta in aula didattica. Abbigliamento: informale o business-casual.
  • Costo: L’investimento formativo di 99 Euro + iva, include attestato di partecipazione e materiale didattico in pdf. Pagamento alla registrazione.

Iscrizione tramite il seguente Form

[contact-form subject='[Studiotrevisani%26#039;s Weblog’][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Cognome’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Cellulare’ type=’url’ required=’1’/][contact-field label=’Professione / Ruolo o Posizione attuale’ type=’textarea’ required=’1’/][contact-field label=’Sito azienda di appartenzenza’ type=’url’/][/contact-form]

Seminario-Allenamento “Energie Personali – Energie del Corpo, Energie della Mente”

meditation 1Workshop a posti limitati in Centro Wellness su “Energie Personali – Energie del Corpo, Energie della Mente”

Crescita Personale Olistica Mente-Corpo, con particolare attenzione ai concetti sviluppati dalle arti marziali, dalla bioenergetica, e la sinergia tra discipline scientifiche e orientali.

  • Obiettivi: esprimere se stessi con la massima energia nell’azione fisica e nell’azione comunicativa, esprimere al massimo il proprio potenziale riducendo i blocchi fisici e mentali che impediscono alle energie di fluire.
  • Quando: Domenica mattina, 9 Febbraio – Orario h 10- 12 (registrazione dalle h 9.30)
  • Dove. Presso Wellness Club Cocoon. Via Pomposa, 164 – 44123 Ferrara. Tel. 0532.741605
  • Come: attività svolta in centro fitness, con analisi di materiali teorici (10%) e 90% di esercitazione pratica, includente esercizio fisico di Bioenergetica, studio di principi energetici delle Arti Marziali, esercitazioni di Training Mentale, Tecniche di Rilassamento e Visualizzazione. Abbigliamento: tenuta sportiva, informale, adatta per lo svolgimento di esercizi fisici, intensità moderata e modulabile secondo le proprie condizioni.
  • Costo: Contributo 20 Euro + iva, include attestato di partecipazione e materiale didattico in pdf. Pagamento alla registrazione.

Per accedere compilare il seguente form di iscrizione

[contact-form subject='[Studiotrevisani%26#039;s Weblog’][contact-field label=’Nome e Cognome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Cellulare’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Motivazione e interessi per la partecipazione’ type=’textarea’ required=’1’/][/contact-form]

Rivista Communication Research n.1-2014

Rivista online di Formazione, Comunicazione, Energie Personali e Potenziale Umano

sunset_tunnels_beach_kauai_hawaii_4201x28011329061869_lake_run_off_w1HPIM0559

Nuovi Articoli

“Incontri con l’autore” per la presentazione del libro Personal Energy

Luoghi e date presentazioni del libro Personal Energy di inizio anno:

  • Figline Valdarno (Firenze), 2 Febbraio h 17
  • Ferrara, sabato 8 Febbraio, presso libreria IBS, in Piazza Trento Trieste, h 18. Piazza Trento Trieste – Palazzo S.Crispino, tel  0532.241604. Presentazione del libro Personal Energy e principi del Potenziale Umano.
  • Info sul libro Personal Energy e scheda online

Novità di Formazione.  Seminari e coaching su Bioenergetica, Training Mentale, Energie Personali e Intelligenze Fluide

meditation 1ragazza che ballav2b1 – Workshop/allenamento a posti limitati su “Energie Personali – Energie del Corpo, Energie della Mente”

Attività esperienziale, in centro Fitness, su Bioenergetica e di Training Mentale, ispirata alle dinamiche energetiche delle, Arti Marziali, alla Psicologia, alla sinergia tra ricerca scientifica Occidentale e Pratiche Mentali Orientali

Vedi per la registrazione la pagina dedicata

percezione2 – Workshop “Intelligenze Fluide: Intelligenze Multiple e Intelligenza Emotiva”

Intelligenze Multiple, Intelligenze Emotive, Problem Solving, Fluidità Mentale

Vedi per la registrazione la pagina dedicata

Altre iniziative speciali:

Formazione In-House, direttamente in Azienda, sulla Psicologia di Marketing e Comunicazione, Creatività Aziendale e Strategic Selling

Coaching Personalizzato, Sessioni One-to-One, con l’unicità della componente di Bioenergetica e Training Mentale in acque termali

Big-colors

Risorse, stimoli, musiche selezionate

Articoli di riflessione

Gli articoli più votati dell’anno

Home page
Rivista CR n. 1-2013 Formazione e Comunicazione, Psicologia e Strategia, Benessere e Crescita Personale
Communication Research. Rivista di Psicologia e Coaching, Comunicazione e Formazione e Strategia
Piramide dei Bisogni di Maslow
Rivista CR n. 5-2012 Risorse di Formazione, Apprendimento, Sviluppo Personale, Leadership, Strategia
About Dr. Daniele Trevisani
Rivista Communication Research n. 2-2013 – Psicologia, Coaching, Formazione, Strategie, Potenziale Umano
Analisi denotativa e analisi connotativa – semiotica, marketing, comunicazione
Rivista Communication Research n. 5-2013
Rivista Communication Research n. 6-2013
Rivista Communication Research n. 4-2013
Luce… Alcune delle migliori frasi sulla motivazione dall’inizio del volume “Personal Energy”
Master in Coaching
Link – Corsi di formazione, coaching, consulenza
La cortesia nel linguaggio e le sue dimenticanze, ricerca della comunicazione assertiva equilibrata
Autoefficacia e resilienza – Preparazione psicologica e allenamento della mente
Profilo in Italiano
Il corpo. Più lo usi, più diventa nuovo.

Per chi desidera segnalare ad amici o colleghi la rivista

Contatti con il Direttore e Curatore, dott. Daniele Trevisani:

  1. Sito web in Italiano Studio Trevisani Coaching, Potenziale Umano e  Formazione
  2. English Website http://www.danieletrevisani.com
  3. Linkedin: http://www.linkedin.com/in/danieletrevisani
  4. Profilo dott. Daniele Trevisani

Per richiedere la presenza in eventi, partecipazione a corsi aziendali, conferenze e seminari, o progetti di coaching e formazione personalizzati, compilare il seguente form

[contact-form subject='[Studiotrevisani%26#039;s Weblog’][contact-field label=’Nome / Name’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’Cognome / Surname’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Email’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Cellulare / Mobile’ type=’text’ required=’1’/][contact-field label=’Testo / Text’ type=’textarea’ required=’1’/][/contact-form]

Lottare e pensare come spiriti liberi

copertina%20Personal%20Energy%202%20compressa(c) Dal volume Personal Energy di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore

______________

Lottare e pensare come spiriti liberi

Ti senti libero nello spirito? Senti di dare la tua vita per qualcosa che ha senso? Domande che per alcuni sono stupide. Peggio per loro.

Molti non si fermano a riflettere sul fatto che siamo diventati creature capaci di osservare le stelle e gli atomi, sino a scrutare l’universo, e ragionare sull’origine dello spazio e del tempo. Perché tra miliardi di galassie e pianeti, in un certo momento del tempo io sono nato? Che senso posso dare a questo miracolo?

Che non si trovino risposte facili o soddisfacenti non toglie nulla al potere di queste domande.

Le domande sono la nostra ricchezza, ancora prima delle risposte.

Molti vivono con la stessa dignitosa ignoranza di un iguana, per il quale la stella è solo un puntino di luce, se mai la vede, e, in sintesi, “chi se ne frega”.

In alcuni, queste domande si innescano come timidi fuochi di candele, ma poi creano paura, ansia e disagio e al primo soffio di vento si spengono.

Si finisce per anestetizzarsi e castrarsi di fronte a queste domande, autoflagellandosi come stupidi utopisti, idealisti o filosofi, si inizia a pensare che tanto ciò che conta è il conto in banca, il mutuo, la macchina, e, piano piano, ci si adegua, ci si comincia a confondere nella massa, a pensare che il vero motivo di esistere sia cambiare l’auto o avere l’ultimo modello di tecnologia come fine ultimo.

Chi si risveglia per qualche attimo, viene bollato come deviante, o si sente solo e strano, e rischia presto di lasciare perdere la sua ricerca, di lasciarsi trasportare dalla corrente come fanno tutti.

I giovani vengono inondati da programmi e media che nutrono i neuroni dell’apatia e uccidono quelli dell’esplorazione attiva dei vari e diversi modi di esistere.

Se sei triste: Perché sei finito così? Qualcuno ti ha forse convinto che non devi più lottare, che la vita è solo questa? No. Esistono strade alternative. Forza, esploriamole.

Se sei felice: ottimo, usiamo queste energie per andare ancora avanti.

Se non ti sei posto queste domande si può partire ora. Se questi temi ti affascinano da tempo, ancora meglio. Avremo cose su cui ragionare assieme.

Se ci fosse un momento per osare, per fare la differenza, per iniziare qualcosa che vale la pena fare, è adesso.

Non per una grande causa, ma per qualcosa che accende il tuo cuore, per qualcosa che è d’autentica ispirazione, per un tuo sogno.

Lo devi a te stesso, per rendere speciale ogni tuo giorno sulla terra. Divertiti. Scava in profondità e riemergi. Respira la vita. Vivi i tuoi sogni!
Stephen Littleword, Aforismi

__________

(c) Dal volume Personal Energy di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore

Quanto vali?

copertina%20Personal%20Energy%202%20compressa(c) Dal volume Personal Energy di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore

Quanto vali?

Se depuriamo ciò che una persona possiede, da tutto ciò che gli altri gli hanno dato o lasciato (eredità culturali, denaro, doni), arriviamo più vicini al vero sé della persona, al suo vero spessore umano.

Il tuo valore più vero si misura nel tuo impegno verso l’emancipazione, nel tuo sforzo per una battaglia verso la vita. Ciò che ottieni dalla tua lotta, è il frutto della tua emancipazione.

La coscienza dona valore, la coscienza ci risveglia sul fatto che siamo dotati di un potenziale, e che quello che facciamo per gli altri e per noi stessi non è inutile. È utile perché nobilita il nostro essere.

Un percorso di Crescita Personale è sempre un viaggio verso la nobiltà d’animo, verso valori e concetti profondi, mai una semplice accozzaglia di tecniche.

Essere nobili non richiede inutili e ridicoli titoli nobiliari, essere nobili di spirito e di animo, richiede una causa da perseguire.

L’autocoscienza dello sviluppo personale e dell’uomo è una forma di luce, di apertura, di illuminazione, di emancipazione, da sempre meta di pellegrinaggio in chi si interroga su chi siamo veramente[1], dove vogliamo arrivare, fino a dove possiamo spingerci. Per cosa vale la pena vivere? Quanto spesso ti chiedi se c’è qualcosa che valga la pena, qualcosa per cui lottare?

Non ho mai trovato una persona illuminata che non si ponga queste domande. Molto più spesso, osservo invece cadaveri che camminano.

Se non ti poni queste domande, ciò non significa che non vali. Forse non hai ancora scoperto di valere, non sei stato ancora risvegliato.

Perché la tua giornata scorre in questo modo? Esistono alternative a come stai vivendo? Lotti per qualcosa? Senti che la tua vita è  utile a qualcuno?

Sei disposto a prenderti dei rischi?


[1] Vedi ad esempio un classico quale Heller, Agnes (1970), A mindennapi élet. Trad it: Sociologia della vita quotidiana, Editori Riuniti, Roma, 1975.

__________

(c) Dal volume Personal Energy di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore

Tu puoi sognare

copertina%20Personal%20Energy%202%20compressa(c) Dal volume Personal Energy di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore

Tu puoi sognare

Decidiamo subito qualcosa. Tu puoi esplorare. Tu puoi lottare.

Se senti che vorresti correre ma non riesci, partiamo con una buona notizia: la colla che ti avvinghia può essere sciolta, sia essa l’ignoranza, la tristezza, la noia, andando verso qualsiasi cosa ci dia energia e passione, una battaglia per una causa, un progetto, o un momento di vita.

Se senti che ha già ottenuto molto, ma ti chiedi se si possa osare oltre, abbiamo un’altra buona notizia. Questo “oltre” è talmente vasto, che non basterebbero dieci vite per esplorarlo, quindi, abbiamo ampie praterie da cavalcare.

È la voglia del risveglio contro la stasi, la voglia di volare verso una vita più alta, passata ad agire, impegnarsi attivamente per accrescere qualcosa di tanto intangibile come la nostra coscienza. L’impegno che si immette in questo percorso di crescita personale ha un proprio valore e una sacralità.

___

(c) Dal volume Personal Energy di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore

Capisci, non siamo eterni… vivi ogni giorno con pienezza.. quanto più ti è possibile

Null’altro siamo che non parte del gioco,
muoviamo su una scacchiera di giorni e notti;
ad ogni mossa un pezzo cade preso,
la partita continua mentre noi veniamo riposti.
Omar Khayam

copertina%20Personal%20Energy%202%20compressa(c) Dal volume Personal Energy di Daniele Trevisani, Franco Angeli editore

Il Marketing delle Percezioni

copertina-alm2(c) Articolo di Dott. Daniele Trevisani www.studiotrevisani.it – tratto con modifiche dal volume Psicologia di Marketing e Comunicazione

_____________

Immagina di vedere una persona che si avvicina alla tua casa, si dirige verso il tuo campanello… ti posso garantire che farai i raggi X al modo in cui cammina, a cosa ha in mano, a come è vestito, alla sua faccia, ai suoi capelli, persino alle sue scarpe… se questa persona passa il filtro della tua fiducia entra, altrimenti sta fuoriQuesto è in sintesi il Marketing delle Percezioni.

E lo stesso vale per i luoghi fisici. Ti fermi davanti ad un negozio, osservi la cura della vetrina, le persone dentro, la clientela, guardi le facce dei commessi, vedi se il clima è sereno o teso, se si respirano energie buone o negatività… ed entri o passi al prossimo… sul web tutto uguale, per quanto riguarda la navigazione e la scelta di fermarsi o meno su un sito..

___________

Comunicazione, negoziazione, percezione, sensazioni…. un territorio delicatissimo dell’esistenza umana. Per alcuni sono i fantasmi dell’azienda…. per altri linfa vitale senza la quale la vita non avrebbe senso e saremmo solo macchine. Possiamo considerarle le molecole di un’aria che ti circonda ma non vedi, odori di un’essenza che non puoi toccare con mano, non puoi controllare, ma senti attorno a te.

Vi sono persone che operano con coraggio su questo mondo dell’intangibile, un mondo con il quale molti evitano di confrontarsi, proprio per la sua difficoltà intrinseca ad essere compreso e catturato, dominato e gestito.

Un mondo che comprende ad esempio “banalità” come lo spessore umano, morale, e intellettuale di chi lavora in azienda (sul fronte interno), o le sensazioni vissute dal cliente (sul fronte esterno).

In un epoca storica di dominio dell’uomo sulla natura, e di negazione di qualsiasi cosa sfugga al dominio e controllo, questo fa male a chi ha soprattutto una visione dell”ultima riga in basso a destra” e non si chiede come si arrivi, esperienza dopo esperienza vissuta dal cliente nel mondo reale, a quella riga in basso a destra nel bilancio.

Oggi gli economisti misurano  la fiducia che le persone hanno verso le imprese, ancor prima del PIL.

Le aziende progredite altrettanto. Le aziende evolute cercano di costruire programmi di sviluppo della fiducia (Trust & Credibility Programs, o altri programmi, sigle o acronimi centrati comunque sul tema della fiducia), basati non solo sulla comunicazione “esterna” ma sui “momenti di verità”.

La comunicazione reale non è fatta solo di brochure, anzi… è fatta di contatti veri, quotidiani, frequenti, con il mondo reale.

Dobbiamo riportare al centro delle nostre attenzioni la “comunicazione di contatto“, quella vera, vissuta, esperienziale, reale. La verità di chi  acquista, quella che hanno e vivono i clienti ogni giorno, nel provare un prodotto, consumarlo, contattare un call center, nel visitare un negozio, o nel fare la spesa, quella vera.

Chi promette “ponti di Pilu” e “Più pilu per tutti” (per usare una metafora comica) prima o poi paga. Come illustra una bellissima canzone

“You can fool some people sometimes, but you can’t fool all the people all the times” – Puoi fregare qualcuno qualche volta, ma non puoi fregare tutti sempre.

Ogni tanto certa politica dovrebbe riascoltare Bob Marley e andare a scuola con umiltà per chiedersi come e quando stiamo creando un capitale di fiducia per i giovani o stiamo – invece – costruendo una generazione senza più fiducia in niente, una generazione di totoscommettitori che non crede più al valore della propria preparazione perchè sfiduciata. Su questo vorrei andare in controtendenza. La propria preparazione e quella delle persone che lavorano in azienda è un capitale. Un capitale intangibile ma solido come il cemento, quando ben costruito, o fragile come un castello di sabbia, quando sottovalutato.

Abbiamo 2 livelli di fiducia basilari:

  1. la fiducia che il personale stesso percepisce verso la propria impresa
  2. la fiducia che il cliente sente verso l’azienda e i suoi prodotti e servizi.

La fiducia deve essere costruita (nei fatti) e comunicata. Una nuova Ingengeria della Fiducia deve quindi occuparsi di come costruire basi e fatti concreti, e come comunicarli.

Ma nessuna Ingegneria sostituirà mai una Sensibilità delle risorse umane verso la volontà di costruire fiducia. Se passo per una corsia di un reparto non mio e vedo qualcosa che non va, non faccio finta di niente. Intervento e basta anche se il reparto non è mio.

Se cammino per la strada e vedo un ubriacone molestare due ragazzine intervengo e basta, anche se quelle figlie non sono mie. Vi sono cose che DEVONO sfuggire al mondo dell’ingegneria e dell’addestramento “step by step” e delle “procedure per ogni cosa”, e dobbiamo portare sul piano della sensibilità personale, di una sensibilità coltivata e aumentata, che fa “fare le cose” senza bisogno che vi sia un manuale a dirlo.

Coltivare sensibilità è molto diverso dall’addestrare. per la comunicazione serve soprattutto sensibilità.

Dalle abilità comunicative dipendono successi e fallimenti, vittorie e cadute, e la possibilità di concretizzare sogni e ideali. I desideri, le nostre aspirazioni umane e professionali – le idee che vorremmo concretizzare – i nostri stessi progetti di vita, sono collegati a questa capacità di comunicazione, spesso inespressa, una capacità latente, un fiore da far sbocciare. Una capacità che raramente coltiviamo e studiamo. Essa rappresenta una delle facoltà più preziose della natura umana: poter esprimere e condividere sentimenti, idee, pensieri, visioni, sogni, progetti.

Qualche rapido esempio sull’importanza vitale della capacità comunicativa: un diplomatico, un Ufficiale, nel trattare la pace, hanno sulle proprie spalle la vita di migliaia di persone; pace e guerra sono da sempre collegate a incomprensioni, incomunicabilità, successi o fallimenti negoziali; un dirigente che tratta una vendita decisiva costruisce il futuro aziendale; di fatto, porta con se anche il futuro delle famiglie di chi lavora in azienda. Ogni sua mossa e ogni sua azione avrà un peso. L’importanza vitale di queste capacità non è una metafora, è qualcosa di tangibile, di reale. Lo abbiamo toccato in ogni colloquio di lavoro, nel quale siamo stati più o meno bravi a presentare i nostri punti di forza, più o meno bravi a capire chi o cosa stavano cercando gli altri, e perché.

Il lavoro di negoziazione non si limita certo al piano delle imprese: l’importanza delle capacità di comunicazione può alterare (in meglio o in peggio) anche le traiettorie della propria vita sentimentale; può farci avvicinare alle persone che amiamo, o allontanarci, può generare comprensione o incomprensioni. Una buona comunicazione può dare vita ad amicizie e rapporti che durano una vita, una cattiva comunicazione determina invece la rottura irreparabile di relazioni umane e professionali. E non ci fermiamo qui. Come sanno perfettamente i terapeuti, malattia o benessere sono legate alla capacità di negoziare e fissare – tra terapeuta e paziente – un patto psicologico e una relazione terapeutica di successo.

Per ogni essere umano, la capacità di comunicare le proprie emozioni ad altri, aprirsi, non lasciare che esse rimangano soffocate in una ruminazione mentale solo interna, è un fattore primario di salute fisica e mentale.

Anche il marketing può essere visto come pratica di vendita indiscriminata, fine a se stessa, oppure come una scienza che aiuta le aziende a migliorarsi nella capacità di dare risposte ai bisogni dei clienti e consumatori.

E oggi, tra i bisogni più forti, esiste quello della fiducia: sentire di potersi fidare dei nostri fornitori, dei prodotti che acquistiamo, del cibo che diamo ai nostri figli, dei giocattoli con cui trascorreranno il tempo, potersi fidare della parola, di quanto si legge e di quanto viene promesso.

Su questo fronte, il marketing delle percezioni o marketing percettivo, si gioca larga parte della partita per le imprese che vogliono avere un futuro, in quanto costringe le imprese a chiedersi se le percezioni che si creano nel cliente sono positive o negative, e perchè. Costringe le aziende a non limitare la propria visione di sè come “passaggio” di prodotti al cliente ma di ragionare su quale sia il proprio contributo alla creazione di fiducia, senza scaricare responsabilità su altri.

Costringe le aziende a migliorare non solo l’involucro ma la sostanza da cui emanano i propri messaggi: preparazione, serietà, affidabilità percepite sono strettamente collegate alla preparazione vera, alla serietà reale, e all’affidabilità che tocchiamo con mano nelle nostre relazioni quotidiane. Nessuna brochure o pubblicità potrà mai avere il peso, sulla percezione, che ha il comportamento reale o quanto osserviamo in un punto vendita o nei contatti reali con le aziende.

Il marketing percettivo ci porta quindi a contatto con una delle principali sfide: la sfida di chi siamo realmente, dei valori che abbiamo, di come ci comportiamo, di come consideriamo il cliente, e di come riusciamo a far toccare con mano ai clienti un valore assolutamente intangibile: la fiducia.

____

Articolo a cura di: dott. Daniele Trevisani, Studio Trevisani Communication Research